29 ottobre 2010

BHARATI - THE WONDER THAT IS INDIA: UN SUCCESSO


Riceviamo da Barley Arts il seguente comunicato stampa a consuntivo delle date milanesi dello spettacolo Bharati - The wonder that is India:

'Il pubblico di Milano ha salutato ieri sera in un tripudio di applausi e balli l'ultima replica di Bharati, il musical che in pochi giorni, da venerdì 22 a mercoledì 27 ottobre, ha riempito la città e il Teatro degli Arcimboldi con i colori e gli aromi dell'India. Oltre seimila spettatori entusiasti si sono lasciati conquistare dal ritmo di musica e coreografie di questa spettacolare produzione indiana, che ha messo in scena con gusto, ironia ed indiscutibile qualità artistica tutta la varietà, la tradizione e la modernità di un Paese dal fascino immortale.
Ogni sera, in chiusura dello spettacolo, Pietro Pignatelli, l'attore che ha impersonato il narratore in Italia, tessendo con estrema bravura la trama del musical fra numerosissimi cambi di costumi e di scenografie, non ha dovuto faticare per convincere il pubblico ad unirsi nelle danze al cast presente con lui sul palco - 65 artisti fra ballerini, cantanti e musicisti.
Bharati, nell'attesa di tornare in Italia nel 2011 per nuovi spettacoli che saranno annunciati quanto prima, prosegue ora il proprio tour europeo, con tappe in Svizzera e in Francia, dove rimarrà in scena per oltre un mese, di cui tre settimane consecutive nella sola Parigi.
Claudio Trotta di Barley Arts, che ha portato in Italia questo musical, commenta così l'esperienza appena conclusa: "Bharati è uno spettacolo straordinario, nuovo e diverso da qualunque musical o altro show teatrale visto prima d'ora nel nostro Paese - e non lo dico io, ma il pubblico che in questa settimana ci ha sommerso con commenti carichi di apprezzamento. Per questo stiamo già lavorando, insieme al produttore Gashash Deshe, per riportarlo in tour in Italia nel 2011".'


Photogallery di Bharati - The wonder that is India
(Ringraziamo Elena Pantera di Barley Arts)
(Ringraziamo Barley Arts per le immagini)
Vedi anche:

Nessun commento: